Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Lunedì, 21 Ottobre 2019 00:00

Turchia-Curdi: il rischio di una «pulizia etnica»

Scritto da
L’invasione turca delle regioni nord-orientali della Siria rappresenta una chiara lesione del diritto internazionale. E anche se il governo turco si rifà a una presunta «minaccia terrorista» da parte delle milizie curde e afferma di voler stabilire una «zona di sicurezza», questo non può ingannarci rispetto al fatto che la Turchia porta avanti una politica sistematica contro la popolazione curda. Il richiamo al diritto di autodifesa secondo l’articolo 51 è caratterizzato da una forte debolezza argomentativa e non regge a un più attento esame dei fatti. Questa grave ferita inferta al diritto internazionale non è un piccolo atto di poco…
Forte sostenitrice dei diritti delle donne, la 35enne era la segretaria generale del Partito del Futuro Siriano ed è stata trucidata perché considerata un simbolo di dialogo potenzialmente pericoloso. Lottava per un Paese "multi identitario e senza violenza". Uccisa perché considerata un simbolo di dialogo, potenzialmente pericoloso. C’era anche Hevrin Khalaf, 35 anni, segretaria generale del Partito del futuro siriano (Future Syria Party), tra i nove civili trucidati sabato 12 ottobre in un agguato teso nel Nord-Est della Siria. Sull'uccisione, però, non è ancora stata fatta piena chiarezza: alcuni media parlano di omicidio a colpi di arma da fuoco, altre…
Lunedì, 14 Ottobre 2019 00:00

"L'Europa con Erdogan non farà nulla"

Scritto da
Lucio Caracciolo, direttore di Limes, non si illude: l'Italia può parlare, ma tutti sanno che alle parole non seguiranno i fatti “L’Italia? Può parlare, ma tutti sanno che alle parole non seguiranno i fatti. Di questo Erdogan può stare certo”. A sostenerlo è Lucio Caracciolo, direttore di Limes, la rivista italiana di geopolitica. Di fronte all’invasione turca del nord della Siria, cosa potrebbe o dovrebbe fare, a suo avviso, l’Europa? Innanzitutto, dovrebbe trovare una linea comune e già questo mi pare molto difficile. Il rapporto con Erdogan è stato gestito dalla signora Merkel quando ha capito che la sua politica…
Non c’è ancora chiarezza su chi organizzò il summit nel centro di accoglienza siciliano. Eppure tutti conoscevano il "signore" della rotta libica. n mese dopo l’atterraggio di Bija in Sicilia (leggi anche il precedente articolo), succede qualcosa di strano: di colpo le partenze di immigrati e profughi dalla Libia precipitano ai minimi storici, con una riduzione superiore al 50% per ogni mese. Si passa dai circa 26mila di maggio – il vertice nel Cara di Mineo è dell’11 maggio – ai quasi 5mila di settembre. Le statistiche elaborate dal ricercatore dell’Ispi Matteo Villa, fanno venire in mente Leonardo Sciascia, secondo…
Il Sinodo speciale dei Vescovi del prossimo ottobre sarà sull’Amazzonia, una regione con molteplici caratteristiche e problematiche, un paradigma di applicazione dell’ecologia integrale che dimostra come tutto è connesso, a livello locale e globale, e che tutto ci riguarda. Un nuovo appuntamento sinodale attende la Chiesa: dal 6 al 27 ottobre si svolgerà l’Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica, dal titolo «Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale»1. L’attenzione si concentra su un territorio di cui si riafferma la specificità: «L’Amazzonia è una regione con una ricca biodiversità; è multietnica, pluriculturale e…
Venerdì, 04 Ottobre 2019 00:00

Giovani increduli: la maggioranza silenziosa

Scritto da
I giovani non religiosi non sono ai margini, sono la maggioranza. Non si tratta di una nuova religione, ma di un nuovo soggetto sociale fra le religioni e le credenze giovanili. È una delle rivoluzioni silenziose che sta cambiando il panorama delle nostre società occidentali. Le nuove generazioni hanno un’identità religiosa “altra”, ancora difficilmente definibile. Nella coscienza giovanile confessioni e religioni sono ormai marginali, anche se non in tutte le nazioni. Quelli che le ricerche sociologiche della religione chiamano i nones (da no religion) potrebbero diventare la più forte “religione” in Occidente. La provocazione intellettuale è di Guillame Cuchet (su…
Lunedì, 30 Settembre 2019 00:00

La politica senza i politici

Scritto da
Il taglio dei parlamentari, le liste civiche e i candidati della società civile in Umbria. Nata per sbarrare la strada alla “deriva salviniana”, la maggioranza giallorossa rischia di aprire la strada alla deriva grillina. Contrordine, compagni. Dopo essersi guadagnati la medaglia al valore democratico – rifiutandosi di alzare il culo per esaudire gli schiribizzi estivi di Matteo Salvini – i parlamentari italiani sono tornati a essere quello che sono sempre stati negli ultimi vent’anni: uno spreco di denaro pubblico da tagliare al più presto. Il lieto annuncio lo ha dato ieri Luigi Di Maio, affermando che al contrario di quel…
Venerdì, 27 Settembre 2019 00:00

Nuovo rapporto Onu sul clima

Scritto da
I danni futuri causati dall’innalzamento dei mari e dallo scioglimento del ghiaccio sono ormai quasi certi, dicono gli scienziati. Unico possibile rimedio: limitare decisamente l’innalzamento della temperatura mondiale. I cambiamenti climatici stanno già causando enormi conseguenze sugli oceani e sui ghiacciai. E i danni futuri causati dall’innalzamento dei mari e dallo scioglimento del ghiaccio sono ormai quasi certi, con straripamenti dei fiumi, inondazioni e alluvioni sempre più frequenti. A dirlo è l’ultimo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite sullo stato delle calotte polari, diffuso a poche ore dal vertice Onu dedicato ai cambiamenti climatici. Il clima sempre…
Pagina 1 di 61