Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Lunedì, 31 Dicembre 2018 00:00

La storia dell’uomo è una storia di migrazioni

Scritto da
A pochi giorni dall’adozione del Global Compact ricorre la giornata internazionale per i diritti del migrante. L’ Alta rappresentante Ue, nell’occasione, riafferma la necessità di impegnarsi nella prevenzione dei viaggi irregolari e rischiosi Bruxelles – “La storia dell’essere umano è una storia di migrazioni”. Dice cosí l’alta rappresentante Ue Federica Mogherini in occasione della giornata mondiale dei migranti, che ricorre domani 18 dicembre. “Per migliaia di anni le persone si sono spostate da un luogo a un altro per una molteplicità di ragioni, e continua a farlo tuttora”. Nel 2000 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 18 dicembre…
Venerdì, 28 Dicembre 2018 00:00

Tagli al sociale

Scritto da
Sotto l’albero di Natale il non profit italiano trova la cancellazione dello sconto del 50% sull’Ires, l’imposta sulle società. Le parole del segretario della Cei Sotto l’albero di Natale il non profit italiano – il mondo del sociale e della beneficenza in particolare – trova un "regalo" poco gradito: la cancellazione dello sconto del 50% sull’Ires, l’imposta sui redditi delle società. La cancellazione della mini-Ires «agli enti non commerciali» rientra tra i molti tagli introdotti per recuperare risorse a favore del Reddito di cittadinanza e Quota 100 alle pensioni senza incorrere nella Procedura europea. La misura secondo le previsioni del…
Martedì, 25 Dicembre 2018 00:00

Natale 2018

Scritto da
Buon Natale!
Devote dirlo all’inglese Theresa May. Sicuramente ha atteggiamento rigido e supponente, nel pieno buio. Tuttavia, nonostante la sua pretesa che “i giorni migliori sono davanti a noi”, le prospettive non promettono nulla di buono. Nel migliore dei casi, il Regno Unito naviga verso anni di disordini e di rimorsi e acrimonia politici che influenzeranno società, economia ed autorità di governo. Nel peggiore dei casi, stress e tensioni sul divorzio Brexit dall’Europa potrebbero vedere la famiglia delle quattro nazioni divisa da una crisi costituzionale. Dovremmo ricordare che mentre parti della storia culturale della Gran Bretagna hanno effettivamente un passato lungo ed…
Venerdì, 21 Dicembre 2018 00:00

Guida all’accordo sulla Brexit

Scritto da
1) Perché è stato così difficile per il governo britannico approvare l’accordo con Bruxelles? Il testo concordato fra i negoziatori britannici e quelli europei a Bruxelles ha suscitato — e continua a suscitare — molte perplessità a Londra perché lascia la Gran Bretagna strettamente legata alla Ue: in particolare i britannici continueranno a far parte di una forma di unione doganale e di fette del mercato unico, almeno fino a quando non sarà pienamente in atto una nuova partnership fra Gran Bretagna e Ue (il che potrebbe richiedere molti anni, o anche non realizzarsi mai). Inoltre ci saranno condizioni speciali,…
Lunedì, 17 Dicembre 2018 00:00

Niente agevolazioni alle famiglie extracomunitarie

Scritto da
Un emendamento approvato alla Camera esclude le famiglie numerose straniere dalle agevolazione della “Carta della famiglia”. Un altro gradino verso il basso, dopo la fine della protezione umanitaria e il caso mense di Lodi: ormai siamo al razzismo di Stato. Prima il problema non erano gli stranieri, ma i richiedenti asilo “che non scappano da nessuna guerra e la guerra ce la portano in casa, non certo ragazze e ragazzi che, a prescindere dal colore della pelle, contribuiscono a far crescere il nostro Paese” (parole e musica di Matteo Salvini, giusto un’estate fa). Poi il problema sono diventati anche coloro…
Venerdì, 14 Dicembre 2018 00:00

"La grande accellerazione"

Scritto da
Proponiamo questa recensione come primo contributo all’interno di un breve ciclo sui problemi della crescita incontrollata per come si è data fino ad oggi. L’occasione di questo percorso è data dalla pubblicazione dell’ultimo rapporto dell’IPCC (International Panel for Climate Change), l’ente mondiale più qualificato per lo studio del cambiamento climatico. Si tratta senza dubbio del rapporto più catastrofico e disincantato di sempre. Tutti gli anni l’ente pubblica un rapporto, ma quello attuale è senza precedenti. Non solo si prospetta un maggiore tasso di distruzione ambientale a causa del cambiamento climatico già in atto (inevitabile, ormai, viene considerato un aumento medio…
Lunedì, 10 Dicembre 2018 00:00

Lo sciopero delle donne in Argentina

Scritto da
Lo hanno organizzato i movimenti femministi dopo la recente assoluzione degli uomini accusati di aver stuprato e ucciso una ragazza di 16 anni, Lucía Pérez Mercoledì 5 dicembre, in Argentina, un movimento femminista ha organizzato uno “sciopero delle donne”, contro la recente sentenza che ha assolto le persone accusate di aver ucciso Lucía Pérez, una ragazza di 16 anni che secondo l’accusa fu drogata, violentata, impalata, abbandonata all’ospedale di Mar del Plata, a sud di Buenos Aires, l’8 ottobre del 2016, e che morì in seguito a un arresto cardiaco causato dalle violenze. Ieri migliaia di donne si sono trovate…