Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Martedì, 20 Dicembre 2016 00:00

Utero in affitto: il figlio resti alla madre

Scritto da
Utero in affitto: il figlio resti alla madreIl bambino nato da madre surrogata ha diritto di non essere strappato alla donna che l'ha partorito, anche se non ne condivide il patrimonio genetico. E deve restare con lei. Il superiore interesse del piccolo non è dunque essere consegnato alla coppia committente, come ripetono i tribunali italiani. È l'importante principio stabilito dalla sentenza di una corte inglese accogliendo la richiesta della donna che aveva affittato il suo grembo a una coppia di gay in cambio di 9mila sterline (10.500 euro). Un accordo sottoscritto eludendo la legge inglese, in vigore da più di…
Venerdì, 16 Dicembre 2016 00:00

Appello alla Pace

Scritto da
Appello alla PacePace è forza della verità, vera e grande politica.La spedizione militare in Libia, in atto da anni, non ha come obiettivo primario l'espulsione dell'Isis da Sirte ma la spartizione di risorse (petrolio, gas, acqua fossile, fondi sovrani libici confiscati nel 2011) e il controllo di territori ritenuti fondamentali per gli interessi di Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Italia assieme a Turchia, Egitto, paesi arabi e altre potenze.L'azione bellica, preparata da tempo con insediamenti europei in Tripolitania, Cirenaica e Fezzan, è animata da logiche neocoloniali che sfruttano il caos geopolitico con rischi altissimi per la Libia, il nord…
Umberto Eco: 'Come prepararsi serenamente alla morte. Sommesse istruzioni a un eventuale discepolo' L'ironica lettera a un discepolo immaginario che il semiologo scrisse nel 1997 Non sono sicuro di dire una cosa originale, ma uno dei massimi problemi dell'essere umano è come affrontare la morte. Pare che il problema sia difficile per i non credenti (come affrontare il Nulla che ci attende dopo?) ma le statistiche dicono che la questione imbarazza anche moltissimi credenti, i quali fermamente ritengono che ci sia una vita dopo la morte e tuttavia pensano che la vita della morte sia in se stessa talmente piacevole…
Venerdì, 09 Dicembre 2016 00:00

La Grecia: un anno dopo

Scritto da
La Grecia: un anno dopo (A. Ferrari) - È incredibile, ma è anche il sigillo di una stagione smemorata, che sopravvive dimenticando in fretta. La Grecia è scomparsa dalle notizie. La sua crisi profonda che ha fatto tremare l'Unione europea e l'euro, e che si era imposta sulle prime pagine dei giornali, nelle aperture dei telegiornali e sui blog di tutto il mondo, nell'ultimo semestre del 2015 è come svanita. Inghiottita. Cancellata. Comunque rimossa, per lasciare spazio ad altri problemi emersi con violenza: la tragedia degli immigrati (che coinvolge anche la Repubblica ellenica), la sicurezza e la lotta contro il…
Martedì, 06 Dicembre 2016 00:00

I MURI NEL CUORE D'EUROPA E I FANTASMI DEL NOVECENTO

Scritto da
I MURI NEL CUORE D'EUROPA E I FANTASMI DEL NOVECENTO (NADIA URBINATI) L'EUROPA è nata sul diritto di movimento. È stata voluta da ex-nemici mortali che si impegnarono a garantire la libertà di movimento ai loro concittadini, per rendere i confini porosi e infine, con il Trattato di Schengen, aperti agli europei e, seppure con minore certezza, agli immigrati col permesso di soggiorno dei rispettivi Paesi. Il Trattato di Roma, di cui si celebrerà il sessantesimo anniversario nel 2017, è il documento con il quale si riconobbe esplicitamente che i confini nazionali sono all'origine delle guerre.I Paesi che avevano fatto…
Venerdì, 02 Dicembre 2016 00:00

Ventotene dopo la Brexit

Scritto da
Ventotene dopo la Brexit 1. Ventotene è il luogo simbolo dell'idea europeista voluta da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni, redatta nel celebre manifesto di Ventotene, "Per un'Europa libera e unita" del 1941. Ed è in questo luogo di memoria, con l'intento di spingere in avanti la storia, che Renzi, Hollande, Merkel si sono incontrati il 22 agosto 2016 per rilanciare l'Europa post-Brexit. Tre infatti i dossier principali, già avviati nel precedente incontro a Berlino: sicurezza e difesa, crescita e investimenti, giovani. I tre leaders non hanno tralasciato gli altri temi 'caldi' sul tappeto: le relazioni Ue-Turchia, il rapporto tra…
Martedì, 29 Novembre 2016 00:00

Il ritorno dell'utopia

Scritto da
Il ritorno dell'utopia di S. Di CiccoQuando qualcosa va male, anzi quando sembra di essere arrivati al punto più basso, si tende a dire (con un filo di speranza) che peggio di così non può andare. Lo diciamo ogni volta che siamo di fronte ad una situazione senza sbocco, quando non abbiamo una soluzione a portata di mano e non vediamo come risalire la china. Questo è uno di quei momenti. Il senso di impotenza di fronte ad eventi che sembrano (e spesso sono) più grandi di noi ci mette in una condizione di ansiosa attesa di qualcosa (o di…
> Benedetto XVI, la fine del vecchio, l'inizio del nuovo. L'analisi di Georg Gänswein Gänswein – con il peso di chi è a più intimo contatto col "papa emerito" in quanto suo segretario – aveva detto che Joseph Ratzinger "non ha affatto abbandonato l'ufficio di Pietro", anzi, ne ha fatto "un ministero allargato, con un membro attivo e un membro contemplativo", in "una dimensione collegiale e sinodale, quasi un ministero in comune". Ma non è tutto. La rinuncia di Benedetto XVI, a giudizio del segretario di sua fiducia, ha segnato una rivoluzione anche per quest'altro motivo: "Dall'11 febbraio 2013 il…