Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Quale Chiesa? La crisi del sistema della cristianità nel contesto della secolarizzazione. Per un nuovo inizio. di Miranda Vitalis  
L'unica guerra giusta è quella che non è stata mai combattuta "Ares è equanime e uccide quelli che uccidono" di Felicita Kendal Il saggio di Simone Weil su "L'Iliade poema della forza", guida le nostre riflessioni sulla guerra che, pur sollecitate dagli eventi in corso nei paesi magrebini, infiammati da una insurrezione violenta contro governi oppressivi e lesivi dei diritti umani, vogliono essere più generali rispetto al tema della pace e della guerra. Sappiamo infatti che la cosiddetta "Primavera araba", nata in Tunisia, esplosa in Egitto, combattuta in Libia, è stata succhiata nell'inverno lungo della guerra.
Martedì, 12 Aprile 2011 10:00

Buona Pasqua

Scritto da
«Il Signore è veramente risorto. Egli è il vivente».   (Benedetto, PP XVI)
Giovedì, 07 Aprile 2011 11:49

Una chiave di lettura

Scritto da
Una chiave di lettura di Liberata Virtus Aprile segna un passaggio particolare per la politica italiana soprattutto per quel che riguarda il rafforzamento della maggioranza, la capacità del premier di reggere all'urto dei processi destinati ad incidere sullo "stile" della rappresentanza istituzionale e la credibilità della opposizione a realizzare una vera alternativa. Non sono sfide di poco conto anche perché l'Italia sta giocando una partita sul tavolo della politica internazionale che è un test per sua credibilità e affidabilità. La posizione occupata dalla donna nell'immaginario collettivo costituisce una chiave di lettura capace di gettare sull'affresco della realtà, uno sguardo che…
Giovedì, 07 Aprile 2011 11:48

Cara Amica

Scritto da
Cara Amica il dibattito generato da eventi contingenti (come il caso Ruby), accentua un'attenzione doverosa sulla condizione femminile. Ogni riferimento ad essa subisce una sorta di deformazione e di sviamento, quando la si indica come "questione", rimbalzando con ciò il senso che essa costituisce "problema" per l'intera società o, al contrario, se ne rimpicciolisce la portata quando la si riconduce all'interno di un "settore" considerato marginale della società.
Giovedì, 07 Aprile 2011 09:52

Una chiarificazione doverosa

Scritto da
Una chiarificazione doverosa Il film The Social Network, di David Fincher, racconta la storia di Mark Zurckerberg, inventore di facebook considerata da molti una delle invenzioni più rivoluzionarie del nostro tempo. Essa si inserisce dentro la storia inaugurata da internet (reti interconnesse) che ha aperto definitivamente l'etere alla comunicazione veloce e libera, inaugurando una stagione della nostra vita che può svolgersi quasi su un altro pianeta percorrendo un'altra via: quella on line. Come dire che siamo appesi ad un filo ma ... senza fili. L'uomo contemporaneo è sospeso nel vuoto, senza "rete" di sicurezza, novello funambolo che passeggia in cielo…
Mercoledì, 30 Marzo 2011 12:48

Verso una nuova cittadinanza

Scritto da
Voglia di comunità, voglia di libertà, voglia di democrazia. Verso una nuova cittadinanza Cè uno stretto rapporto tra i termini "comunità" e "società" tanto che spesso vengono usati indifferentemente. Comunità è un "insieme di persone aventi in comune origini, tradizioni, lingua e rapporti sociali in modo da perseguire fini comuni" (Dizionario italiano, Aldo Gabrielli"), "Società"è, piuttosto, "un insieme di persone legate da vincoli più o meno complessi, soggette a leggi e ordinamenti comuni". Nel primo caso, dominante è la caratteristica di rapporti di solidarietà, nel secondo dominante è la caratteristica di complessità e frazionamento.  
Mercoledì, 30 Marzo 2011 10:14

Democrazia secondo Tocqueville

Scritto da
Nelle ultime pagine di "Democrazia in America", A. Tocqueville si azzarda a prevedere per essa, l'esito negativo di un nuovo dispotismo. Gli importanti traguardi raggiunti infatti, potrebbero essere messi in crisi da «una folla innumerevoli di uomini uguali, intenti solo a procurarsi piaceri piccoli e volgari, con i quali soddisfare i loro desideri». A questo punto, apparirebbe necessario un nuovo potere «assoluto, particolareggiato, regolare, previdente e mite» che estenderebbe«il suo potere sull'intera società». Questa negativa previsione avanzata da Tocqueville, ha subìto fortune alterne nella storia del pensiero politico, oggi però gode di un buon corso alimentando un acceso dibattito sulle…
Pagina 61 di 61