Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Lunedì, 09 Settembre 2019 00:00

Salario minimo

Scritto da
Qual è il giusto salario minimo? Poco più di sette dollari come negli Usa o 9,19 euro come in Germania? Deve stabilirlo una legge dello Stato o le condizioni del mercato? Intanto c’è una proposta del Pd, ma non definisce il «quanto», mentre quella targata M5S è di 9 euro l’ora al lordo delle tasse.Paga oraria: come calcolare la propriaPer parlare di salario minimo orario bisognerebbe almeno capire di cosa si sta parlando. Il salario minimo da prendere in considerazione è quello tabellare (la paga oraria media mensile) oppure quello che tiene conto dei pezzi di retribuzione che saranno versati…
Le clausole di salvaguardia prevedono a partire dal 2020 l’aumento IVA al 25% ed al 13%. Ma cosa sono e, soprattutto, chi le ha introdotte? Chi ha introdotto le clausole di salvaguardia e, soprattutto, cosa sono e perché dal 2020 si rischia l’aumento delle aliquote IVA al 25% ed al 13%? Alla vigilia di un Ferragosto bollente, le clausole di salvaguardia diventano protagoniste del dibattito pubblico, dopo le dichiarazioni del leader della Lega Matteo Salvini che, nel corso della discussione sulla crisi di Governo da lui innescata, ha attribuito al PD la loro introduzione. Sulle clausole di salvaguardia che portano…
Lunedì, 02 Settembre 2019 00:00

Ecco i veri nodi dell’immigrazione

Scritto da
Il Rapporto annuale sugli stranieri nel mercato del lavoro in Italia disegna un quadro in chiaroscuro, tra progressi e difficoltà. Indica le tematiche che un eventuale nuovo governo dovrebbe affrontare, senza continuare a inseguire aspetti marginali. Il Rapporto sugli stranieri nel mercato del lavoro Viviamo giorni d’incertezza di fronte all’evoluzione politica del paese, ma non manca la speranza di una svolta che segni una netta discontinuità nelle politiche migratorie. Per oltre un anno, la discussione sul tema è stata polarizzata sugli sbarchi dal mare e sull’asilo, salvo occasionalmente allargarsi alla cronaca nera. Basta andare a rileggere il contratto su cui…
Venerdì, 30 Agosto 2019 00:00

L'Avvocato del declino

Scritto da
L'inclinazione italiana per i potenti dà gloria anche a una figura debole come Conte. Un governo partorito dall'Europa e con distratti sostegni d'oltre oceano. Pd e M5s partecipano per generosità, fragilità e governismo, ma pagando un alto prezzo. Salvini invece si è trasformato, nel giro di una notte, da Hulk a Calimero. Solo il senso degli Italiani per il potere può spiegare l’aura di gloria con cui Giuseppe Conte ha varcato stamattina il Quirinale per ricevere il suo incarico bis, nientemeno, come fosse un Andreotti qualunque. Grazie all’inclinazione del nostro paese per i potenti, questo sconosciuto Avvocato, che fino a…
Lunedì, 26 Agosto 2019 00:00

Io non ho paura

Scritto da
La fucilata di Renzi a Zingaretti prova che un Pd destabilizzato non può reggere un governo di stabilizzazione. Non bisogna avere paura delle elezioni, la destra si batte nella società. La ragione per cui amo, nonostante tutte le nostre discussioni pubbliche e private, il Senatore Renzi, è che è così magnificamente assorbito da sé, così definitivamente e profondamente un troll, da essere stato sempre capace, fin qui e dal primo giorno in cui si è affacciato nella storia nazionale del Pd, di distruggere tutte le operazioni in corso, incluse le sue. Tuttavia portando in questo modo sempre tutti a un…
Venerdì, 23 Agosto 2019 00:00

Non c’è niente da ridere

Scritto da
C’è davvero poco da esultare per la caduta di Salvini. Perché lo spettacolo che ieri ha offerto il Parlamento è stato indegno. E perché, anche con la Lega fuori dai giochi, il nostro resta un Paese immobile, in cui non si pensa né allo sviluppo, né ai giovani, né all’emergenza clima. No, non c’è niente da ridere, niente di cui esultare. Se fino a dodici giorni fa l’Italia era un Paese completamente nelle mani di Matteo Salvini, e oggi non pare esserlo più, è solo perché Salvini stesso, con una serie di mosse apparentemente suicide, ha offerto al Pd e…
Lunedì, 19 Agosto 2019 00:00

Gli oppositori alla Chiesa di Francesco

Scritto da
Introduzione storicaNon è la prima volta né è strano che nella Chiesa ci siano gruppi dissenzienti e oppositori, a partire da Paolo che affrontò Cefa ad Antiochia (Gal 2,14) fino ai giorni nostri. Ci furono dai primi concili e fino agli ultimi due. Nel concilio Vaticano I (1870) un gruppo di vescovi e teologi furono contrari alla definizione dell’infallibilità pontificia. Alcuni non accettarono il concilio e si separarono da Roma dando origine ai cosiddetti Vetero-cattolici. Altri, senza abbandonare la Chiesa, non vollero partecipare né assistere all’ultima votazione conciliare sull’infallibilità e qualcuno di essi fu così indispettito da gettare tutti i…
Lunedì, 12 Agosto 2019 00:00

MEGLIO GRETINI CHE CRETINI

Scritto da
Bolsonaro deforesta l’Amazzonia a ritmi da record nell’ultimo decennio. E gli incendi artici sono una catastrofe ambientale mai accaduta negli ultimi 10mila anni. Vogliamo fare qualcosa? Oppure davvero è tutto normale? Se un settimanale come l’Economist, non la Nuova Ecologia, dedica la sua storia di copertina alla deforestazione dell’Amazzonia e uno dei suoi più approfonditi articoli interni agli incendi artici, con toni catastrofisti che nulla hanno a che spartire con l’usuale aplomb anglosassone del settimanale inglese, può voler dire due cose: che sono impazziti. O che siamo noi che stiamo sottovalutando una minaccia enorme. Propenderemmo per la seconda ipotesi, leggendo…