Diotima

  • ControTempo è un Social Network di cultura e politica creato da un gruppo di donne di ispirazione cristiana che intendono ancora applicarsi all’amore del loro tempo condividendolo con quanti, anche “stranieri”, sentono la “passione” per le difficoltà dell’oggi. “Controtempo” vuole dire un pensiero altro, dissonante dalle voci che si rincorrono e accavallano, ma anche lontano dal conformismo di chi è sempre “contro”.

    Il contenuto del blog è nel suo nome che è un programma:"Controtempo". Siamo un gruppo di donne cattoliche, non nascondiamo la nostra identità, che intendono gettare sul mondo uno sguardo di simpatia ma nello stesso tempo scrutando nelle pieghe degli avvenimenti quanto e cosa preannuncia un tempo nuovo, tanto da essere dissonante col proprio tempo. Appunto "controtempo".

Blog

Mercoledì, 13 Luglio 2011 12:40

Un aforisma al giorno... (VIII)

Scritto da
Un aforisma al giorno, toglie il pericolo di torno (VIII) Una lettura semplificata ma non neutrale dei fatti di Irma Fox
Mercoledì, 13 Luglio 2011 10:01

L'unità della Chiesa nel pensiero dei Padri

Scritto da
L'unità della Chiesa nel pensiero dei Padri di Colomba Stadera  
Mercoledì, 13 Luglio 2011 09:08

Tempo di scelte, di sintesi, di scadenze (I)

Scritto da
Tempo di scelte, di sintesi, di scadenze (I) Mai come in questo momento, nel sentire comune della Nazione c'è un bisogno improcrastinabile di rinnovamento: non uno qualunque, un percoso che soltanto perchè diverso diventa accettabile. C'è l'esigenza di dare risposte concrete anche alle legittime esigenze personali. Per raggiungere l'obiettivo ci si deve muovere in un'ottica di solidarietà e di condivisione, come sollecita da sempre il Presidente Giorgio Napolitano, che, assumendo come date e ormai percepitie comprese le "diversità" ed i "distinguo", declini le "urgenze" non come capitoli di un libro. di Giovanna D'Amoli
Martedì, 21 Giugno 2011 11:44

L'Italia in ... note (III)

Scritto da
L'Italia in ... note Siamo all'ultima "puntata" di un proposito che consisteva nel voler raccontare il Paese attraverso un evento "nazional popolare" come il Festival di San Remo che, con le sue successive edizioni, ha percorso in lungo ed in largo la penisola. Il successo di un appuntamento seriale, come le edizioni di un festival canoro, spiega che esso ha un elemento vincente, che va oltre la "superficialità evasiva" che lo caratterizza. E' percepito come un elemento di unità sebbene "leggero" che va recuperato soprattutto in quest'anno di celebrazioni per il centocinquentenario della nostra storia. Questa ultimo appuntamento è più"sobrio"…
Martedì, 21 Giugno 2011 11:32

Le alchimie delle donne: lo sguardo di Mafalda

Scritto da
Mafalda, chi? Mafalda, curiosa bambina dai folti capelli nero corvino, fu creata nel 1964 dal disegnatore argentino Joaquin Salvador Lavado, in arte Quino. Mafalda è una bambina di circa sei, sette anni, vive a Buenos Aires, con il papà impiegato, il fratellino Guille, la mamma casalinga con la quale Mafalda ha complicate conversazioni sul destino del mondo e tanti perché che nemmeno l'età adulta riesce a sciogliere. Pestifera, critica e contestataria con le sue domande acute crea imbarazzo negli adulti che si credono intelligenti ma non posseggono nemmeno l'umorismo per condividerle.
Martedì, 21 Giugno 2011 10:02

La Chiesa nell'ora presente (II)

Scritto da
La Chiesa nell'ora presente (II) Questa è la seconda parte di un tema, La Chiesa nell'ora presente, che abbiamo cominciato a trattare in un intervento precedente. In questo ulteriore passaggio, affrontiamo il tema dello statuto del cristiano nel mondo tra presenza ed av-venire. Esso sfida le categorie filosofiche a risolvere l'ossimoro della immanenza – trascendente, del finito- eterno, del qui - altrove, del presente – av-venire. Una condizione quella del cristiano, stigmatizzata nel Vangelo con una espressione lapidaria laddove si dice che Egli è nel mondo pur non essendo del mondo. di Assunta Campagna
Letti per voi: gli articoli della settimana 11/16 giugno 2012): la Chiesa e dintorni. "Noi religiose non ci consideriamo più le domestiche del clero" intervista a Kunigunde Fürst, a cura di Heinz Niederleitner e Anneliese Edlinger in "www.nachrichten.at" (ÖNachrichten) del 2 giugno 2012 (traduzione: www.finesettimana.org) La superiora generale Kunigunde Fürst esprime le sue opinioni sulle riforme della Chiesa e sulle donne prete.
Martedì, 14 Giugno 2011 12:45

Ripartiamo dalle politiche sociali

Scritto da
Ripartiamo dalle "politiche sociali". Tra "statalismo e lassez faire": la via della solidarietà. di Rosalba Villanova Stanno tornando di moda, e l'emergenza lo chiede, parole come solidarietà, sussidiarietà, bene comune e liberalismo "umano" e "Stato leggero": Il Welfare soffre, gli incentivi sono ai minimi termini, la torta degli aiuti è ridotta alle briciole, stiamo raschiando il fondo anche delle nostre capacità di resistenza e ...il piatto piange. E' possibile approfittare della crisi per ragionare su un nuovo modello di sviluppo? Si è possibile e prossimamente affronteremo l'argomento della "economia sociale": Ora in questo intervento, pensiamo di dare un assaggio e…