Venerdì, 10 Maggio 2019 00:00

Tre concetti per comprendere il futuro della Siria

Scritto da
Otto anni di conflitto hanno profondamente trasformato la società siriana, la sua composizione, le sue istituzioni e persino l’autopercezione della popolazione. Queste trasformazioni si rifletteranno pesantemente sulla configurazione postbellica del Paese. Il primo fattore da considerare è la natura profonda dello scontro tra il regime di Assad e l’opposizione, che fin dall’inizio è apparso come un gioco a somma zero. L’obiettivo del regime e della maggior parte dei ribelli armati è stato l’annientamento completo del nemico, senza nessuna possibilità di un processo negoziato di transizione e/o cooptazione politica. I nemici non si sono mai reciprocamente riconosciuti come attori legittimi con…
Venerdì, 03 Maggio 2019 00:00

Perché proprio quel prodotto e non un altro?

Scritto da
Come decidiamo quale prodotto comprare? Da tempo sappiamo che in genere non prendiamo decisioni sempre razionali. Anzi, sembrerebbe coinvolto anche il corpo Per meglio comprendere il perché le persone sono spinte a un acquisto piuttosto che a un altro, è importante spiegare le modalità con cui l’uomo compie una decisione, azione insita nel processo di acquisto dei consumatori. Si sceglie impulsivamente “di pancia” o razionalmente “di testa”? Shopping: come prendiamo decisioni? In generale, una decisione può essere definita come una risposta a una situazione nella quale sono presenti comportamenti alternativi che, conducendo a esiti diversi, determinano conseguenze differenti. Molti studiosi…
Il rientro in patria di Juan Guaidó, presidente del Parlamento venezuelano, autoproclamatosi Presidente ad interim e riconosciuto come tale da molti Stati occidentali (ma non dall'Italia), riaccende la tensione e gli interrogativi sul futuro del Paese guidato dal 2013 da Nicolás Maduro. Al di là della cronaca di queste ore, è necessario comprendere la complessa situazione sociale, politica e umanitaria in cui versa oggi il Venezuela alla luce del chavismo, al governo da vent'anni, e degli effetti che ha prodotto. Pedro José García Sánchez, docente di Sociologia alla Università Paris Nanterre, analizza le strategie impiegate in questi anni dal regime…
Lunedì, 28 Gennaio 2019 00:00

"Questi qua" al potere

Scritto da
Il mostro, come lo chiama, l’autore è un tomo di 958 pagine dove si racconta la storia della politica italiana e dei partiti cominciando dai grandi dominatori della prima repubblica, i democristiani, sino ad arrivare a “questi qua”, ovvero gli attuali governanti gialloverdi. S’intitola Invano per indicare che è tutto vano, inutile, che il potere è vanità delle vanità, come dice l’Ecclesiaste. Filippo Ceccarelli, romano, firma di “La Repubblica”, è l’archivista e il commentatore curioso e onnivoro di un cinquantennio della nostra vita nazionale. Dopo i democristiani, dalle origini ad Aldo Moro, ci sono Craxi e i rampanti, la caduta…
Video Da "it.euronews.com" 19 gennaio 2019: Matera diventa "Capitale Europea della Cultura" di Marta Brambilla
Venerdì, 28 Dicembre 2018 00:00

Tagli al sociale

Scritto da
Sotto l’albero di Natale il non profit italiano trova la cancellazione dello sconto del 50% sull’Ires, l’imposta sulle società. Le parole del segretario della Cei Sotto l’albero di Natale il non profit italiano – il mondo del sociale e della beneficenza in particolare – trova un "regalo" poco gradito: la cancellazione dello sconto del 50% sull’Ires, l’imposta sui redditi delle società. La cancellazione della mini-Ires «agli enti non commerciali» rientra tra i molti tagli introdotti per recuperare risorse a favore del Reddito di cittadinanza e Quota 100 alle pensioni senza incorrere nella Procedura europea. La misura secondo le previsioni del…
Lunedì, 26 Novembre 2018 00:00

Qualità della vita, perché Roma sprofonda

Scritto da
Bolzano è la città italiana dove si vive meglio mentre la qualità della vita sprofonda a Roma. I risultati dell’indagine sulla qualità della vita nelle città italiane realizzata da Italia Oggi in collaborazione con l’università La Sapienza dicono che la Capitale paga soprattutto l’incapacità di affrontare questioni fondamentali, dai rifiuti ai trasporti pubblici,certificata dalla stessa Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici del Campidoglio. Le valutazioni peggiori si riscontrano in riferimento a rifiuti e trasporti. Nell’ultima indagine dell’Authority, infatti, i romani hanno assegnato un voto medio di 3,5 (su 10) alla pulizia delle strade e 3,8 alla…
Le folli idee nella manovra economica del Governo Conte. Fare più spesa dovrebbe agire da “moltiplicatore” sul Pil (ed è una proposta che non funziona). E non ci farebbe bene rinchiuderci in un sovranismo monetario ridicolo e pericoloso. Una settimana è trascorsa dall’annuncio che la coalizione rosso-brunata aveva raggiunto un accordo sul testo della legge di stabilità finanziaria (Def): il deficit per il 2019 sarebbe stato pari al 2,4% del PIL, il bilancio dello stato avrebbe contenuto una serie di provvedimenti destinati a soddisfare (almeno in via di principio) alcune delle promesse elettorali di Lega e M5S. Ad oggi il…
Pagina 1 di 8