Venerdì, 04 Ottobre 2019 00:00

Giovani increduli: la maggioranza silenziosa

Scritto da
I giovani non religiosi non sono ai margini, sono la maggioranza. Non si tratta di una nuova religione, ma di un nuovo soggetto sociale fra le religioni e le credenze giovanili. È una delle rivoluzioni silenziose che sta cambiando il panorama delle nostre società occidentali. Le nuove generazioni hanno un’identità religiosa “altra”, ancora difficilmente definibile. Nella coscienza giovanile confessioni e religioni sono ormai marginali, anche se non in tutte le nazioni. Quelli che le ricerche sociologiche della religione chiamano i nones (da no religion) potrebbero diventare la più forte “religione” in Occidente. La provocazione intellettuale è di Guillame Cuchet (su…
Venerdì, 11 Gennaio 2019 00:00

Pensiero elastico

Scritto da
Il vecchio sistema di pensiero, solido, inamovibile, non funziona più. È in crisi. Servono nuovi spunti, nuove forme di intelligenza e di lettura della realtà. Il mondo sta affrontando un grande cambiamento e per andargli incontro senza farsi travolgere, o spezzare, serve un approccio nuovo. Un modo di pensare diverso e innovativo. Questo filmato della Bbc Ideas lo chiama “pensiero elastico”. Non è difficile svilupparlo. Ecco qui cinque modi per raggiungere un buon grado di elasticità. Prendere un’idea al giorno, che si considera assurda, e cominciare a crederci. La cosa più efficace è immaginare che la sostenga qualcuno che goda…
Venerdì, 14 Dicembre 2018 00:00

"La grande accellerazione"

Scritto da
Proponiamo questa recensione come primo contributo all’interno di un breve ciclo sui problemi della crescita incontrollata per come si è data fino ad oggi. L’occasione di questo percorso è data dalla pubblicazione dell’ultimo rapporto dell’IPCC (International Panel for Climate Change), l’ente mondiale più qualificato per lo studio del cambiamento climatico. Si tratta senza dubbio del rapporto più catastrofico e disincantato di sempre. Tutti gli anni l’ente pubblica un rapporto, ma quello attuale è senza precedenti. Non solo si prospetta un maggiore tasso di distruzione ambientale a causa del cambiamento climatico già in atto (inevitabile, ormai, viene considerato un aumento medio…
Lunedì, 11 Dicembre 2017 00:00

Il populismo

Scritto da
La capacità delle forze populiste di sfruttare dal punto di vista elettorale le esplosioni di emotività collettiva suscitate dall’opposizione all’immigrazione e dalla protesta antipolitica non basta a spiegarne pienamente il successo. Diverse sono le ipotesi interpretative a riguardo, che da una parte sottolineano la capacità di questi partiti di combinare il radicalismo verbale e la politica simbolica con gli strumenti del marketing politico, dall’altra tendono a spiegarne il ruolo crescente inserendoli all’interno dello scenario più generale di trasformazione della politica nelle società postindustriali, da un’altra ancora ne evidenziano la capacità di risposta all’inquietudine di molti cittadini europei di fronte a…
Marina Corradi giovedì 23 novembre 2017 Una giornata qualsiasi di questo novembre. A Milano, cielo incolore. Si va a scuola, si lavora.L’autunno è lento, calca adagio i suoi passi, mentre la sera il buio cala sempre prima. E domenica,andremo a Messa. Da cattolici quali siamo. Ci andremo forse anche perché ci si va, da sempre.Magari qualche volta con stanchezza, con smemoratezza del senso di quel gesto che si ripete. Coninsofferenza addirittura, se l’omelia lunga, o noiosa. Ma che cos’ è, andare a Messa? Perché ciandiamo? A che cosa ci serve? Ieri il Papa in Udienza ha ricordato quale è il…
Sabato, 02 Dicembre 2017 00:00

Se esiste Michelangelo vuol dire che esiste Dio

Scritto da
Vittorio Sgarbi: “Se esiste Michelangelo vuol dire che esiste Dio” Vittorio Sgarbi spiega con la sua consueta abilità oratoria: «Il successo riscosso dal mio Caravaggio è un segnale molto importante di una volontà del pubblico di capire più a fondo un artista famoso di cui tutti parlano, ma non sempre con conoscenze appropriate; così mettendo insieme la popolarità di Caravaggio con la mia, ho incontrato l’entusiasmo del pubblico e ora gli stessi produttori mi hanno chiesto un nuovo spettacolo; avevo inizialmente pensato di parlare del Rinascimento, ma quando mi è venuta anche l’intuizione di costituire un movimento politico, dal nome…
Lunedì, 27 Novembre 2017 00:00

La pedagogia del bastone

Scritto da
La pedagogia del bastone, Gianfranco Ravasi, Cardinale arcivescovo e biblista «O si impara l’educazione in casa propria o il mondo la insegna con la frusta e ci si può far male». Così si legge nel romanzo Tenera è la notte (1934) dello scrittore americano Francis Scott Fitzgerald. Proprio per evitare questo rischio, il sapiente biblico educa i figli-discepoli in modo severo, talvolta discutibile ai nostri occhi. È già da un paio di settimane che, in questa nostra rubrica dedicata ai giovani alla luce delle Sacre Scritture, riserviamo spazio all’educazione giovanile, complice un po’ questo periodo di inizio dell’anno scolastico. Se…
Martedì, 01 Agosto 2017 00:00

Perchè si scrive

Scritto da
Perché si scrive? Ecco l’opinione di Primo Levi: Avviene spesso che un lettore, di solito un giovane, chieda a uno scrittore, in tutta semplicità, perché ha scritto un certo libro, o perché lo ha scritto così, o anche, più generalmente, perché scrive e perché gli scrittori scrivono. A questa ultima domanda, che contiene le altre, non è facile rispondere: non sempre uno scrittore è consapevole dei motivi che lo inducono a scrivere, non sempre è spinto da un motivo solo, non sempre gli stessi motivi stanno dietro all’inizio ed alla fine della stessa opera. Mi sembra che si possano configurare…
Pagina 1 di 10